fbpx

Le tipologie di impianti di riscaldamento: sistemi a confronto

Set 30, 2019 | Installazione

Molte volte parlando con amici, parenti e conoscenti ci rendiamo conto di sostenere delle spese eccessive per le bollette del riscaldamento. Un impianto vecchio, o non adatto al tipo di abitazione, potrebbe consumare molta più energia di quanto necessario, provocando un forte esborso monetario. Alle porte dell’inizio della stagione fredda si cerca sempre di valutare quale potrebbe essere il migliore atteggiamento da adottare per il prossimo periodo, la scelta è fortemente influenzata dal tipo di abitazione, dai metri quadri e dalla predisposizione per una certa tipologia di combustibile. In questo articolo ci soffermiamo sulle tipologie di impianti di riscaldamento presenti ad oggi sul mercato, facendo un confronto cerchiamo di capire le innovazioni e i risvolti economici.

comfort abitativo

Le tipologie di impianti di riscaldamento

Qualsiasi tipologia di impianto di riscaldamento è composto da due elementi fondamentali: sistema per la produzione di calore e apparecchiatura per la trasmissione del calore.
La differenza tra un tipo di impianto e l’altro dipende proprio dalla variazione del primo aspetto, ovvero come viene prodotto il calore (carbone, gas, gasolio, legna oppure con fonte energetica: energia geotermica, solare, elettrica) e dal differente modo in cui viene trasmesso il calore.
In generale, in base a come viene prodotto il calore, possiamo individuare 4 tipologie di impianti di riscaldamento:

  • Caldaia (a gas, a gasolio e a legna);
  • Pompa di calore;
  • Solare termico;
  • Elettrico/ Fotovoltaico.

In base al modo in cui viene trasmesso il calore, possiamo avere 4 tipi di impianto:

  • Radiatori a parete;
  • Termoconvettori;
  • Termocamini;
  • Pannelli radianti o impianti a serpentina (pavimento, battiscopa, parete e soffitto).

Quali sono i sistemi di riscaldamento più economici?

Tra gli aspetti da tenere in considerazione quando si fa la scelta della tipologia di impianto da adottare, ce ne sono 4 fondamentali: efficienza, benessere, risparmio e attenzione alle emissioni inquinanti.

Prima di valutare le diverse tipologie di impianti, occorre verificare lo stato di salute della casa, ovvero occorre appurare che sia sufficientemente isolata dalla temperatura esterna.

Questo si traduce in serramenti nuovi ed efficienti e pareti ben spesse, caratteristiche che vanno ad incidere molto sia sui costi sostenuti per il riscaldamento, sia sull’efficienza dell’impianto.

Sia che si scelga un sistema di riscaldamento tradizionale con caldaie a gasolio, metano o gas, sia che si valuti un sistema innovativo come quello elettrico o con riscaldamento a pavimento, si devono valutare i benefici in termini di ritorno economico di lungo periodo, andando oltre all’investimento iniziale.

Impianti di riscaldamento a confronto

Riscaldamento a radiatori

Viene utilizzata una caldaia per la combustione (che può essere sia di tipo tradizionale che a condensazione), il calore così prodotto viene utilizzato per riscaldare l’acqua che scorrerà all’interno dei radiatori disposti per la casa. I termosifoni riscaldati faranno evaporare aria calda che, per legge fisica, salirà verso l’alto rendendo caldo l’ambiente. Affinché la casa si riscaldi in modo uniforme, è bene che la temperatura del radiatore sia elevata e che tutti i radiatori presenti impieghino lo stesso tempo a raggiungere quella temperatura. Per ottenere un beneficio in bolletta è bene sostituire le vecchie caldaie inefficienti con quelle di nuova generazione a maggiore risparmio energetico. Anche i radiatori, se molto usurati, potrebbero incidere sul benessere abitativo, perciò si potrebbe pensare alla loro sostituzione. Infine, se il problema è strutturale, occorre rivedere le tubazioni dell’impianto.

riscaldamento a radiatori

Pannelli radianti

I pannelli radianti sono impianti a serpentina che sfruttano il calore proveniente dalle tubazioni inserite all’interno le mura, sotto il pavimento o sopra al soffitto dell’ambiente che si deve riscaldare. In particolare, si hanno tre tipologie:

  • Pannelli radianti a pavimento
  • Pannelli radianti a parete (o riscaldamento a battiscopa)
  • Pannelli radianti a soffitto

È un sistema ad irraggiamento di calore con costi ridotti che può avere un’alimentazione a gas o elettrica. La temperatura si mantiene stabile ed uniforme per tutto il giorno ed è uniformemente distribuita. Ovviamente questa è una tipologia di impianto di riscaldamento che deve essere prevista fin dall’inizio della fase di ristrutturazione.

impianto a pannelli radianti

Termoconvettori

Un metodo alternativo e moderno per il riscaldamento. Si tratta di un impianto termico che sfrutta il movimento circolare dell’aria che viene espulsa tramite una ventola. Il termoconvettore può essere elettrico, a gas o ad acqua, può essere installato nei vari ambienti oppure come supporto al riscaldamento domestico per una particolare stanza. Uno dei principali vantaggi dei termoconvettori è la rapidità, infatti per riscaldare un ambiente impiega pochissimo tempo. Inoltre, la maggior parte di questi impianti funziona da condizionatore nei mesi caldi, consentendo di avere un duplice beneficio. Il termoconvettore è una soluzione semplice ma estremamente efficace.

termoconvettore

Termocamini

Sono l’evoluzione in chiave moderna dei classici caminetti a legna. Vengono alimentati da combustibile naturale come legna e pellet ma anche gasolio e gpl. I termocamini, a differenza dei classici caminetti, non disperdono calore mediante la chiusura con vetro termico. Il termocamino può essere ad aria o acqua. Nel primo caso il calore viene emesso tramite aria calda nel locale in cui è posto. Nel secondo caso, il vettore termico è l’acqua che, scorrendo nei radiatori presenti nelle stanze, riscalda l’intera abitazione.

impianto termocamino

Tante tipologie un unico impegno!

Sia nei sistemi innovativi di riscaldamento domestico sia in quelli più tradizionali, per mantenere l’efficienza del riscaldamento è bene impegnarsi ad eseguire la manutenzione necessaria, altrimenti qualsiasi impianto, nel lungo periodo, sarà inefficiente al benessere abitativo. Oltre a questo confronto generale tra le principali tipologie di sistemi di riscaldamento, è sempre bene chiedere un parere agli esperti. Tramite un controllo energetico domestico completo della vostra casa, potranno introdurre il sistema più efficiente dal punto di vista energetico.

Contattaci

Contattaci senza impegno

Qualsiasi sia la tua esigenza contattaci senza impegno. Sopralluoghi e preventivi sono gratuiti.