fbpx

Addio alla muffa grazie alla VMC con controllo umidità!

Gen 29, 2021 | Impianti

Molto spesso i problemi di muffa e umidità in casa sono causati da uno scarso ricircolo e ricambio di aria. Vediamo come eliminare i problemi di muffa in casa attraverso la VMC con controllo umidità.

vmc con controllo umidità

L’areazione della casa, anche gratuita, è essenziale!

All’interno di ogni casa deve essere garantito il benessere psico-fisico di chi vi abita. Tale condizione di piacevolezza è raggiunta anche grazie al microclima il quale non deve essere né troppo freddo né eccessivamente caldo ed avere il giusto livello di umidità.

Per riuscire a combattere l’umidità in casa, prima di spendere tanti soldi per acquistare strumenti e prodotti pubblicizzati come miracolosi, basta dotarsi di un banale igrometro che misura la temperatura e l’umidità nell’abitazione. Monitorando costantemente i due parametri, appena ci si rende conto che la percentuale di umidità inizia ad aumentare sopra il 60%, punto critico, l’azione banale migliore da fare è aprire le finestre.

Anche qui c’è da stare attenti perché aprire le finestre per un lungo periodo, specialmente quando fuori le temperature sono particolarmente rigide, significa freddare completamente la stanza e le pareti. Successivamente, nel momento in cui si chiude tutto e si accende il riscaldamento, si inizia a cucinare, si fa la doccia, ecc., l’ambiente si trova improvvisamente ad una temperatura alta e umida. Il caldo-umido si condensa sulle pareti fredde andando ad accentuare di molto il problema.

In sostanza, il metodo banale e gratuito contro l’umidità è quello di arieggiare bene la casa, non per ore ma creando semplicemente una corrente d’aria andando ad aprire le finestre delle stanze opposte della casa lasciando e le porte aperte.

L’isolamento è un’arma a doppio taglio

Il problema che sta dilagando negli ultimi anni è quello dell’isolamento. Dal punto di vista energetico e di comfort è eccezionale ma, dall’altro lato, sta facendo letteralmente esplodere le case che diventano una sorta di pentola a pressione. La colpa non è degli atteggiamenti degli inquilini, non serve avere comportamenti errati, ma il semplice vivere la casa comporta la creazione di umidità.

Se non si ha l’accortezza di cambiare l’aria nella casa, prima o poi l’accumulo di umidità causerà, innanzi tutto, problemi alla salute e, successivamente, se la casa non è isolata, nei ponti termici (punti di discontinuità della parete come: angoli, bordi delle finestre, giunzione tra parete e pavimento, ecc.), l’impatto tra il calore interno e la parete fredda esterna, andrà a condensare creando problemi di muffa.

Ovviamente c’è da precisare che prima di tutto si deve valutare sempre la causa originaria del problema della muffa: infiltrazioni, umidità di risalita, ecc. Valutazioni che possono essere fatte esclusivamente da esperti del settore. In questo caso ci concentriamo sul problema legato al fatto che le abitazioni, sia di nuova costruzione che in quelle meno recenti, sempre più isolate, creano, in alcuni casi fin da subito in altri nel tempo, problemi di muffa e umidità.

 

vmc umidità

Sistema di areazione casa meccanico con la VMC con controllo umidità!

Il livello di umidità di una casa può essere tenuto sotto controllo banalmente grazie ad un sistema di ricambio d’aria adeguato e controllato.

Nel bagno, nella camera o in cucina iniziano a comparire, soprattutto negli angoli, dei puntini neri?

La soluzione al problema potrebbe essere l’istallazione di un impianto di ricambio aria (VMC). Tale sistema consente un ricambio costante di aria senza necessità di aprire le finestre. In questo modo si blocca il processo di condensa dell’aria e il successivo formarsi della muffa.

Una tecnologia avanzata che aiuta nella creazione del perfetto comfort abitativo contribuendo inoltre alla protezione della struttura della casa ed all’efficienza energetica.

Assicurare un corretto ricambio di aria è l’unica soluzione per prevenire e risolvere problemi di:

  • cattivi odori
  • muffa
  • aria pesante
  • ambiente insalubre

Quando si parla di impianto di VMC, nella costruzione o nella ristrutturazione di una casa, si è sempre contrariati perché si pensa che i lavori da fare sono molto invasivi e complessi. In realtà non è così, banalmente il lavoro consiste nella realizzazione di fori nelle pareti ed un controsoffitto (se si ha una soffitta non è necessario) in cui far passare le tubazioni di mandata e ripresa dell’aria.

Se si sta ristrutturando casa, la VMC diventa sempre più necessaria per il ricambio di aria in casa. I nuovi infissi, ad oggi, sigillano sempre di più, e sempre meglio, la casa: una scarsa areazione in casa causa di conseguenza muffa e aria nociva.

Vcm – Umidità: La giusta soluzione?

Se la causa dell’umidità e della muffa è la mancanza di un adeguato ricambio di aria, e la difficoltà a smaltire il vapore e la condensa che si crea in casa, la ventilazione meccanica controllata è la giusta soluzione.

La VCM coordina in modo ottimale il ricircolo dell’aria in casa impedendo che si presentino le condizioni ottimali per lo sviluppo delle muffe. Inoltre, il sistema di recupero dell’energia evita le dispersioni del calore e del raffreddamento e un risparmio sui costi di riscaldamento e di climatizzazione.

L’aria sana, pulita e trattata, unita alla temperatura ideale, prevengono la proliferazione degli allergeni e delle sostanze inquinanti, salvaguardando la salute delle persone e il valore dell’edificio per un miglioramento generale della qualità di vita e del sonno.

 
 

Contattaci

Contattaci senza impegno

Qualsiasi sia la tua esigenza contattaci senza impegno. Sopralluoghi e preventivi sono gratuiti.